Open Fiber: nel Ferrarese prima scuola su rete Ftth

A Jolanda di Savoia, accordo tra Regione, Lepida e Infratel

È nel Ferrarese la prima scuola a livello nazionale che sfrutta la capillarità della rete Ftth (Fiber to the home) di Open Fiber. In base all'accordo tra Regione Emilia-Romagna, Lepida e Infratel, oltre 1.100 scuole saranno connesse entro il 2022.
    La novità riguarda l'istituto scolastico Alessandro Manzoni e la biblioteca comunale di Jolanda di Savoia, che da oggi possono disporre di un'infrastruttura capace di raggiungere una velocità simmetrica di navigazione di un gigabit per secondo (scalabile fino a 10 gigabit). L'attivazione della connettività ultrabroadband da parte di Lepida, la in-house della Regione che si occupa dello sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione degli enti pubblici regionali, è stata effettuata nella prima scuola oggetto della nuova convenzione, siglata alla fine del 2020 con Mise, Regione e Infratel.
    Il nuovo piano, nato alla fine del 2020 con l'obiettivo di fornire connettività a banda ultra larga, reti di accesso e servizi di gestione agli edifici scolastici di tutto il territorio nazionale, pesantemente colpito dall'emergenza Covid-19, punta a connettere tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Regione che ancora non dispongono di servizi web di ultima generazione.
    Sono quasi 1.300 quelle già connesse da Lepida con la banda ultra larga, più della metà degli istituti presenti in Emilia-Romagna. Le risorse disponibili sono circa 24 milioni, fondi destinati alla Regione dal Comitato nazionale banda ultra larga (Cobul) del ministero dello Sviluppo economico, con l'attuazione degli interventi previsti nel Piano Scuole.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie