Bio-on: chiusa l'indagine per 10 a Bologna

Contestata manipolazione mercato e false comunicazioni sociali

(ANSA) - BOLOGNA, 12 MAR - La Procura di Bologna con il procuratore aggiunto Francesco Caleca e il pm Michele Martorelli ha chiuso l'inchiesta su Bio-on, la società di bioplastiche poi fallita. Avvisi di fine indagine per manipolazione del mercato e false comunicazioni sociali sono stati notificati agli ex vertici del gruppo, tra cui Marco Astorri, fondatore e ex presidente del cda, Guido Cicognani, ex socio e vice presidente, e Gianfranco Capodaglio, ex presidente del collegio sindacale.
    A ottobre 2019 scattarono alcune misure cautelari e sequestri, dopo gli accertamenti della Guardia di Finanza sulla società quotata sul mercato Aim e finita nel mirino, nei mesi precedenti di un attacco del fondo americano Quintessential che pubblicò un dossier con cui accusava l'azienda di essere "una nuova Parmalat a Bologna", un "castello di carte" destinato "al collasso totale".
    "La conclusione delle indagini preliminari ci consentirà, nei prossimi giorni, di esaminare nel dettaglio il compendio probatorio raccolto dalla Procura della Repubblica, mettendoci finalmente in condizione di poter replicare, sul piano tecnico, alle contestazioni che mi hanno rivolto e che ho sempre ritenuto e continuo a ritenere prive di fondamento", dice Astorri, difeso dall'avvocato Tommaso Guerini. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie