Nervosa in controllo Covid, ha in casa 37 chili di marijuana

A Bologna, Carabinieri arrestano la donna e suo inquilino

Un controllo stradale a Bologna per verificare il rispetto delle norme anti Covid nel primo giorno di 'zona rossa' ha portato a due arresti per il possesso di 37 kg di marijuana. Due persone, una donna di 51 anni e un uomo di 37, entrambi italiani, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dai carabinieri, che li hanno anche sanzionati per avere violato le norme sugli spostamenti.
    E' successo verso le 18.15 nei pressi di via Saragozza, dove i militari hanno avvicinato la donna per chiederle le ragioni del suo spostamento, visto che si aggirava per strada con un atteggiamento ritenuto sospetto, guardandosi continuamente attorno. La sua reazione infastidita, e la sua difficoltà a spiegare cosa stesse facendo, hanno convinto i carabinieri a perquisire l'abitazione della 51enne, poco lontano. Nascosti in camera da letto sono stati trovati 37 chili di marijuana, 98 grammi di anfetamine e cinque grammi di cocaina, una bilancia industriale e una di precisione, una macchina e diverse buste per il sottovuoto. Poco dopo è stato arrestato anche l'inquilino 36enne della donna, rientrato in casa durante la perquisizione.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna



    Modifica consenso Cookie