Doping: paradosso Bia, 2 anni di squalifica da tesserato golf

Ex calciatore coinvolto in un'indagine dei Nas nel 2015

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Ex calciatore di Serie A, squalificato per doping da tesserato del golf. Succede a Giovanni Bia a cui la I Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, in relazione alle norme sportive vigenti all'epoca dei fatti, ha inflitto una squalifica per due anni. Lo stop di Bia, ex libero di Inter, Napoli, Parma e diverse altre squadre del massimo campionato, attualmente tesserato per la Federgolf (risulta iscritto al Golf Club Ducato La Rocca di Sala Baganza, in provincia di Parma), è scattato il 4 dicembre e scadrà il 3 dicembre 2022. L'ex giocatore, inoltre, è stato condannato al pagamento delle spese del procedimento, per un importo di 378 euro.
    Nel 2015 Bia venne coinvolto in un'operazione contro il doping portata avanti dai carabinieri dei Nas: i militari a Livorno arrestarono cinque persone. Nella vicenda era coinvolto, oltre all'ex calciatore, anche Riccardo Riccò, il corridore che nel 2008 venne costretto a lasciare il Tour de France perché trovato positivo all'Epo Cera di 3/a generazione. Per Bia, nel 2015, l'accusa fu di ricettazione e uso di sostanze dopanti.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie