Emilia-Romagna

Covid: picnic in campagna, 13 ragazzi multati nel Parmense

Sanzionati dai carabinieri per 5.200 euro complessivi

La domenica pomeriggio in campagna senza distanze e senza mascherine, per un picnic, è costata a un gruppo di 13 ragazzi, anche minorenni, una multa complessiva di 5.200 euro, 400 euro a testa, da parte dei carabinieri per il mancato rispetto delle restrizioni anti-Covid. Il gruppo, residente a Parma, complice la giornata mite, ieri ha deciso di spostarsi in campagna per organizzare un picnic in un'area verde di Felino. La loro presenza è stata però segnalata al 112. Sul posto i militari hanno trovato i ragazzi, alcuni minorenni, stesi sull'erba con alcuni teloni pieni di cibo e bevande. Il gruppo si stava godendo il pomeriggio senza mascherine e senza distanziamento. Scattate le multe.

Nel weekend diversi altri controlli dei carabinieri di Parma hanno portato a multe e denunce per inottemperanza delle misure anti-Covid. Quindici giovani sono stati multati, ognuno per 400 euro, in una piazze del centro di Langhirano per essere rimasti all'esterno di un bar dopo l'orario di chiusura, parlando fra loro senza mascherina né distanziamento. A Parma invece una donna di 74 anni è stata denunciata perché fuggita da una clinica dove era ricoverata con sintomi, positiva al coronavirus. Dopo l'allarme del personale sanitario è stata rintracciata nei pressi della sua abitazione. All'invito a ritornare in ospedale ha risposto negativamente e così è stata invitata a restare in quarantena a casa. Nel frattempo è stata denunciata.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna



    Modifica consenso Cookie