Droga nascosta in scavi sotto antica porta, quattro arresti

Indagine squadra Mobile Bologna con agenti in borghese

I ruderi sotto porta Galliera, in Piazza XX Settembre a Bologna, erano il nascondiglio utilizzato da una banda di spacciatori per custodire la droga. Lo ha scoperto la Polizia che, al termine di una breve indagine della squadra Mobile con appostamenti in borghese, ha arrestato quattro persone e sequestrato una trentina di grammi fra cocaina, hascisc e marijuana.

Il gruppo aveva una precisa organizzazione del 'lavoro': uno dei pusher girava in bici per la piazza e procacciava i clienti, uno era incaricato di recuperare lo stupefacente, nascosto in vari involucri, buttati fra la spazzatura e le erbacce a ridosso degli scavi, un terzo incassava i soldi e l'ultimo faceva da 'palo' per segnalare l'eventuale arrivo delle forze dell'ordine.

In manette sono finiti tre cittadini nigeriani, età fra i 21 e i 43 anni, e un 22enne tunisino. Parte della droga è stata trovata con l'aiuto dei cani poliziotto delle unità cinofile, che hanno setacciato l'area dei ruderi sotto l'antica porta.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie