Ricercato per omicidio in Pakistan, arrestato nel Reggiano

Fuggito in Italia, era ai domiciliari per violenza sessuale

Era ricercato a livello internazionale, accusato di aver ucciso in Pakistan un connazionale a colpi di arma da fuoco. Era scappato dal suo Paese per rifugiarsi in Italia nel 2008, ma ieri sera è stato arrestato dai carabinieri - con la collaborazione dell'Interpol di Islamabad - a Boretto, nella Bassa Reggiana. A finire in manette un 37enne pakistano, residente in provincia di Reggio Emilia, dove si trovava già ai domiciliari dal febbraio 2019 per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale in concorso col fratello 48enne e il cugino 50enne.
    L'omicidio del connazionale per il quale è ritenuto responsabile è stato commesso il 27 maggio 2007 nel villaggio di Langiral - nel distretto di Gujrat, nella regione del Punjab - assieme ad altri tre complici, per una lite riguardante un'abitazione. Il giudice di Kharian aveva emesso un ordine di cattura, ma l'uomo poi è fuggito. Ora si trova in carcere in attesa dell'estradizione che lo consegnerà nelle mani delle autorità giudiziarie pakistane. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie