Comunali, a Faenza vince l'alleanza Pd-M5s

Massimo Isola è il nuovo sindaco del comune ravennate col 59,5%

Funziona a Faenza l'alleanza tra il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle, una delle poche che si è concretizzata a livello locale anche se a trainare è decisamente la lista dem: il candidato comune, Massimo Isola, assessore uscente del Pd, è il nuovo sindaco del comune ravennate. A scrutinio ultimato delle 57 sezioni, secondo il sito del Viminale, Isola ha raccolto il 59,5% dei voti. Si afferma dunque al primo turno e batte l'avversario principale, Paolo Cavina, che si ferma al 38,2%. Cavina era sostenuto da una coalizione di centrodestra al completo anche se espressione di una lista civica che nelle ultime due tornate era schierata con il centrosinistra e che alle regionali di gennaio ha apertamente sostenuto Stefano Bonaccini.

Nell'alleanza che ha sostenuto il neo sindaco Isola la lista trainante è comunque quella del Pd. Su un totale di voti alle liste di 17.880 (per il sindaco i voti sono stati 18.162), al Partito democratico ne sono andati 10.029. Al Movimento Cinque Stelle soltanto 1.317. Hanno fatto meglio della lista pentastellata anche Faenza Cresce (2.185) e Faenza Coraggiosa (2.134).

 

Il Pd riconquista Imola dopo debacle M5s. Dopo lo sgretolamento della giunta Cinque Stelle, guidata da Manuela Sangiorgi, durata circa due anni dopo aver trionfato come baluardo pentastellato nel cuore dell'Emilia-Romagna, Imola torna al Pd. Quando sono state scrutinate 62 sezioni, come si evince dal sito del Viminale, Marco Panieri è il nuovo sindaco. Al giovane candidato, sostenuto da una coalizione allargata, il Pd aveva affidato il compito di riconquistare quello che il centrosinistra considerava fino a poco tempo fa un proprio feudo intoccabile. Missione riuscita. Battuto al primo turno, col 57,42% dei voti, il candidato di centrodestra Daniele Marchetti, consigliere regionale e fedelissimo di Matteo Salvini, che si è fermato al 26,73%. Ciò che restava del M5s a Imola era nelle mani dell'ex magistrato Ezio Roi, che ha ottenuto il 6,30%. Ha fatto meglio del candidato pentastellato anche Carmen Cappello (7,54%), in campo con una propria lista, che tre anni fa da candidata del centrosinistra fu protagonista della storica caduta della roccaforte.

Il centrodestra si conferma a Bondeno, nel Ferrarese, dove governa ininterrottamente da quasi 20 anni e dove alle Europee di un anno fa la Lega ha sfiorato il 50%. Il candidato Simone Saletti è il nuovo sindaco col 59,1% dei voti. L'incognita Davide Verri, un altro ex sindaco, non sfonda quota 6,5%. Tommaso Corradi, il candidato del Pd arriva al 33,9%. Il M5s non si è presentato. Il centrodestra si afferma anche a Comacchio, sempre nel Ferrarese, con Pierluigi Negri (52,9%) che batte il principale avversario, Alberto Righetti, espressione del centrosinistra ma sostenuto formalmente da tre liste civiche senza simboli di partito sulla scheda, nemmeno quello del Pd (31,2%).

Ferriere, comune dell'Alta Valnure nel Piacentino di circa 1.300 abitanti, ha eletto il successore di Giovanni Malchiodi, sindaco morto quest'anno il 21 marzo, a 61 anni, per il Covid-19. Terminato lo spoglio delle cinque sezioni, si evince dal sito del Viminale, a guidare l'amministrazione comunale sarà Carlotta Oppizzi, avvocato, 45 anni, assessore uscente della giunta guidata da Malchiodi. Oppizzi con la lista 'Ferriere Radici e Futuro' ha battuto (56,69%) l'ex senatore di Forza Italia Antonio Agogliati, già primo cittadino.

Ecco tutti i risultati in Emilia-Romagna:

- La città di Imola, nel bolognese, ha scelto come nuovo sindaco Marco Panieri, che con una coalizione di centrosinistra ha ottenuto il 57,42% con 20.558 voti.

- A Faenza, in provincia di Ravenna, eletto nuovo primo cittadino Massimo Isola, che con una coalizione di centrosinistra ha ottenuto il 59,53% con 18.162 voti. - In provincia di Ferrara, per il Comune di Bondeno è stato eletto sindaco Simone Saletti con il 59,08%, 4.501 voti, sostenuto da una coalizione di centrodestra, mentre a Comacchio è primo cittadino Pierluigi Negri, che alla guida di una coalizione di centrodestra ha ottenuto il 52,94% con 5.371 voti.

- A Vignola (Modena) è stata eletta nuovo sindaco Emilia Muratori, coalizione di centrosinistra, con il 50,07%, 6.122 voti. A Montese (Modena) è stato eletto sindaco Matteo Deluca che ha ottenuto il 45,96% (848 voti) con la lista 'Montese... si rinnova'.

- A Ferriere (Piacenza) nuova prima cittadina è Carlotta Oppizzi che ha raccolto il 56,69% dei consensi (466 voti) con la lista 'Ferriere radici e futuro'.

- In provincia di Parma eletto sindaco di Palanzano Ermes Boraschi con il 53,02% dei consensi (378 voti) per la lista 'Palanzano e le sue Valli'; a Pellegrino Parmense è sindaco Alberto Canepari (49,07%, 265 voti) con la lista 'Impegno comune per Pellegrino'; a Varano de' Melegari confermato sindaco Giuseppe Restiani (52,57%, 839 voti) con la lista 'Guardando al futuro'; a Soragna eletto Matteo Concari con 40,27%, 1.103 voti; a Fontevivo confermato primo cittadino Tommaso Fiazza (77,66%, 2.201 voti) con la lista 'Fratelli d'Italia-Forza Italia-Lega Salvini Premier-Civica'.

- In provincia di Reggio Emilia eletta sindaco del Comune di Luzzara Elisabetta Sottili (68,6%, 2.690 voti) per la lista 'Centro sinistra per Luzzara', mentre a Canossa eletto sindaco Luca Bolondi (52,80, 1.140 voti) con la lista 'Uniti per Canossa'.

- Nel Comune di Verghereto (Forlì-Cesena) eletto sindaco Enrico Salvi (55,84%, 607 voti) per la lista 'Protagonisti del territorio'.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie