Sequestrati dalla Dia 50 milioni a un imprenditore ravennate

Operazione a Bologna in collaborazione con Firenze e Brescia

La Dia di Bologna, insieme ai colleghi di Firenze e Brescia, ha eseguito, in Emilia-Romagna e Lombardia, un sequestro per oltre 50 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Bologna, presieduto dal presidente Francesco Caruso, su proposta del Procuratore di Ravenna Alessandro Mancini e del pm Lucrezia Ciriello, nei confronti di un imprenditore ravennate. L'attività riguarda immobili, partecipazioni societarie, autoveicoli, oltre a numerosi rapporti bancari, tra cui un conto corrente acceso in un istituto bancario di San Marino.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie