Coronavirus: sanificatori aria in nidi e asili del Bolognese

In 76 classi apparecchi che simulano purificazione del sole

Un sistema innovativo di sanificazione dell'aria, che abbatte gli agenti contaminanti replicando il sistema di purificazione naturale dei raggi del sole, verrà installato in 76 classi di asili nido e scuole d'infanzia nel territorio di Valsamoggia, nel Bolognese. Gli apparecchi, voluti dal Comune per garantire la ripartenza in sicurezza ed evitare potenziali contagi da coronavirus tra i più piccoli, sono stati realizzati da Beghelli e, da oggi, verranno posizionati nelle aule dei bimbi da 0 a 6 anni.

"L'investimento - ha spiegato il sindaco Daniele Ruscigno - è stato di 11mila euro, però non copriva l'intero fabbisogno del Comune. L'azienda, senza esitare, ci ha donato i 25 sanificatori che mancavano". L'aria, tramite ventole, viene canalizzata all'interno dell'apparecchio e purificata entrando in contatto con luce ultravioletta. Gli strumenti a raggi UV-C che usano la tecnologia brevettata uvOxy, ideati dall'azienda bolognese, "non hanno alcuna controindicazione - spiega il presidente Gian Pietro Beghelli - e sono in grado di abbattere fino al 99,9% di virus e batteri. Ogni macchina può sanificare un'area di 48 metri quadrati in 2 ore, tenendola accesa mantiene l'aria costantemente pulita".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie