Mix di alcol e metanfetamine, grave 19enne a Rimini

Ricoverato e tenuto in coma farmacologico, è fuori pericolo

Prima ha bevuto alcolici e poi ha aggiunto Mdma, finendo ricoverato all'Ospedale di Rimini dove è stato sedato e tenuto in coma farmacologico. Protagonista della vicenda - come riportato dalla stampa locale riminese - un ragazzo 19enne di Reggio Emilia in vacanza, con degli amici, sulla Riviera Romagnola. I fatti risalgono al pomeriggio di domenica quando il giovane è stato soccorso, fuori dalla struttura, dai 'bodyguard' del 'Classic Club' e poi condotto a bordo dell'ambulanza a disposizione del locale in Ospedale . Ora il 19enne è grave, ma fuori pericolo. Il locale è stato chiuso per 30 giorni dalla Questura.

A far luce sull'accaduto toccherà alla Polizia e alla Squadra Mobile, intervenuta sul posto per identificare i presenti. Il giovane, è stato spiegato alla stampa riminese dai vertici del 'Classic Club', circolo associato all'Arcigay, non è entrato nel locale e le operazioni di soccorso sono avvenute nel parcheggio dove il ragazzo è stato visto dai 'bodyguard' a terra e in preda a convulsioni. Il 19enne è socio del circolo riminese ma la sua tessera non risulta essere stata 'strisciata' all'ingresso. Dagli esami compiuti al suo arrivo in Ospedale è emerso come il giovane avesse assunto Mdma, insieme a un'alta dose di alcol, Sedato e sottoposto a coma farmacologico resta ricoverato all'Ospedale 'Infermi', dove è stato raggiunto dai genitori. Informata la Procura, le indagini sono concentrate sulla provenienza della sostanza stupefacente.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie