Emilia-Romagna

Da E-R altri 500mila euro per 10mila ex azionisti Carife

Per sostenere le spese per le domande di rimborso al Fir

La Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione ulteriori 500mila euro, che vanno ad aggiungersi a quelli già stanziati raggiungendo complessivamente un milione di euro, per sostenere le spese di presentazione delle domande di rimborso di 10mila ex azionisti Carife. Ovvero quei risparmiatori, che abbiano presentato domanda al Fir (Fondo indennizzi risparmiatori) per recuperare quanto perduto. Questi fondi andranno a sommarsi a quanto già stabilito con il bilancio 2020.
    "Con questo ulteriore stanziamento - ha spiegato l'assessore al Bilancio, Paolo Calvano - completiamo un impegno che avevamo preso lo scorso anno verso gli ex azionisti Carife, e che fa seguito a quanto già fatto per gli ex obbligazionisti. Si tratta di un contributo spese a favore di famiglie e risparmiatori che abbiano dovuto fare i conti con la perdita di una parte importante di propri risparmi. Con questo stanziamento garantiremo il sostegno a 10mila persone - ha aggiunto Calvano -, ma se il numero di domande di rimborso spese sarà superiore, rimpingueremo il fondo per dare risposte a tutti coloro che abbiano i requisiti per ottenere il sostegno". La raccolta delle domande è gestita, in accordo con la Regione Emilia-Romagna, da quattro associazioni dei consumatori (Federconsumatori, Adiconsum, Lega consumatori e Udicon) e sarà possibile fino al 31 luglio 2020. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie