Emilia-Romagna

Bonaccini: 'La ricostruzione richiede unità e condivisione'

I 50 anni delle Regioni: 'Territori saranno protagonisti'

"Stiamo uscendo da una della fasi più difficili della storia repubblicana, causata da una pandemia senza precedenti che tuttora ci costringe a misure di protezione e prevenzione, ma che ora chiama il Paese a una ricostruzione che richiede il massimo dell'unità e della condivisione, basata su sostenibilità, sanità pubblica, universalistica e territoriale, innovazione e digitale, crescita e lavoro". Lo dice il presidente della Regione Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, in occasione dei 50 anni delle Regioni. "I territori - continua - dovranno essere ancor più protagonisti. Passando anche da una riflessione sul ruolo che hanno avuto le Regioni in questi cinquant'anni di storia del nostro Paese. Anni anche difficili, per tanti aspetti. Anche qui, in Emilia-Romagna, dove abbiamo conosciuto il dramma delle stragi di matrice fascista, l'infiltrazione delle mafie e della criminalità organizzata, dalle quali non siamo immuni ma che vogliamo combattere senza votarci dall'altra parte". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie