Furti in aziende e rivendite tabacchi, tre arresti a Bologna

Indagine della squadra Mobile, un quarto complice è ricercato

Una quindicina di furti fra rivendite di tabacchi, negozi, concessionarie di automobili e officine. Sono gli episodi di cui è accusata una banda scoperta dalla Polizia di Bologna che, al termine dell'indagine 'Marlboro Gold, ha arrestato tre giovani di origine romena, età fra i 24 e i 30 anni, mentre un quarto complice è ancora ricercato. Per i quattro, il Gip di Bologna ha emesso le misure cautelari della custodia in carcere, chieste dal Pm Flavio Lazzarini che ha coordinato gli accertamenti della squadra Mobile.

Gli episodi contestati sono avvenuti fra giugno e dicembre 2018 (oltre ai furti anche ricettazioni, estorsioni e rapine) e sono stati al centro di un'inchiesta che ha coinvolto in totale 16 indagati. Nel corso dell'attività di indagine sono stati anche eseguiti tre arresti in flagranza e, in una occasione, è stato possibile recuperare parte della refurtiva di un furto: 1240 pacchi di sigarette per un valore di circa 9.000 euro. Secondo gli investigatori della Mobile, gli indagati hanno dimostrato di avere un'elevata disponibilità di automobili e veicoli utilizzati per commettere i reati, che sono stati nelle varie occasioni recuperati o sequestrati dalla Polizia.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie