Coronavirus, Piacenza attiva app 'anti furbetti'

Per segnalare assembramenti, locali aperti e altri trasgressori

I 'furbetti' delle regole per contenere i contagi del nuovo coronavirus a Piacenza hanno le ore contate: il Comune ha lanciato un'applicazione per smartphone attraverso cui i cittadini potranno segnalare eventuali trasgressioni. I casi possono riguardare assembramenti di persone, locali aperti, e in generale inosservanze ai provvedimenti emanati in questo periodo per la tutela della salute pubblica.

L'app si chiama '1SAFE', è gratuita, ed è scaricabile per iPhone e telefoni Android con Gps attivo. Quando il cittadino nota una situazione di 'trasgressione' invia la segnalazione premendo un'apposita icona. A quel punto la Polizia Locale riceve una notifica e può intervenire per verificare la situazione.

Con il Gps viene geolocalizzata la posizione da cui parte la segnalazione, mentre il recapito telefonico serve per poter essere eventualmente contattati dalla Polizia Locale per ulteriori informazioni. Il telefono dell'utente registrato è visibile solo alla Polizia Locale.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna



    Modifica consenso Cookie