A.Cervi: voto disgiunto per Bonaccini

'Non possiamo disperderci a vantaggio della destra'

"Io lotterò fino all'ultimo perché la Lega non passi. Se mai dovesse andare male, mi batterò per dire che la colpa non è di quella sinistra che da tempo non vota con il Pd. Ma faccio un appello: proviamo a far passare un po' di sinistra radicale in consiglio regionale, ma c'è solo un candidato che può battere quello della Lega ed è Bonaccini.
    Quindi dobbiamo fare il voto disgiunto e dare comunque il voto a lui". Parola di Adelmo Cervi, figlio di Aldo, uno dei sette fratelli, figli di Alcide, fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943 a Reggio Emilia. In un'intervista al Manifesto Adelmo, da sempre impegnato per la memoria della Resistenza, ricorda la sua posizione: "Quando ci sono le elezioni io mi impegno sempre a sinistra. Stavolta anche di più. Con la Lega che rischia di vincere, bisogna essere costruttivi". E aggiunge: "Non dico di turarsi il naso e votare, ma non possiamo disperderci a vantaggio della destra".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie