Emilia-Romagna

Uccisa a bastonate, Pg chiede l'ergastolo per il marito

Il delitto a Ravenna nel 2016, in una villa disabitata

Il sostituto procuratore generale di Bologna, Gianluca Chiapponi, ha chiesto la conferma dell'ergastolo per Matteo Cagnoni, condannato in primo grado per l'omicidio avvenuto il 16 settembre 2016 della moglie Giulia Ballestri, 39 anni, uccisa a bastonate in una villa di famiglia da tempo disabitata, a Ravenna. Il processo al dermatologo è cominciato questa mattina, davanti alla Corte d'Assise d'Appello presieduta dal giudice Orazio Pescatore. Dopo la requisitoria del pg Chiapponi hanno parlato gli avvocati di parte civile che rappresentano alcune associazioni di donne, mentre domani toccherà al legale che assiste la famiglia Ballestri, l'avvocato Giovanni Scudellari, e alla difesa di Cagnoni, rappresentata dall'avvocato Gabriele Bordoni.
    Poi nel pomeriggio, se non verrà ammessa la perizia psichiatrica chiesta dal legale del dermatologo, è prevista la sentenza.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie