Emilia-Romagna

Testamenti di grandi italiani a Bologna

Dal 24 novembre al 14 dicembre a Palazzo Boncompagni

L'Italia raccontata da un punto di vista inedito, quello delle ultime volontà di uomini che ne hanno fatto la storia, da Guglielmo Marconi a Pier Paolo Pasolini. Dopo le tappe di Genova e Palermo, la mostra itinerante "Io qui sottoscritto. Testamenti di grandi italiani" che raccoglie i testamenti di connazionali illustri, approda a Bologna. Sotto le "Due Torri", a Palazzo Boncompagni, per l'occasione sarà esposto anche un documento inedito di Pasolini.
    La mostra, che aprirà al pubblico il 24 novembre, è frutto di una raccolta di secoli dagli Archivi notarili e di Stato di tutta Italia. Alle presenze "fisse" della mostra - Cristoforo Colombo, Enzo Ferrari, Gianni Agnelli, Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso Conte di Cavour, Alessandro Manzoni, Giovanni Pascoli, Enrico De Nicola e molti altri - per la tappa bolognese sono stati scelti i testamenti di personaggi nati e vissuti nella città "dotta": Luigi Galvani, Cardinal Giacomo Lercaro, Farinelli, Don Olinto Marella, Cesare Mattei, Guglielmo Marconi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie