Emilia-Romagna

Montagna, E-R taglia l'Irap per le imprese

In arrivo anche 13 milioni per gli impianti scistici nel Bolognese e Modenese

In montagna arriva un taglio dell'Irap per le imprese, con 15 dei 360 milioni di un recente accordo Stato-Regioni, dal prossimo bilancio dell'Emilia-Romagna da approvato in dicembre. Lo ha detto il governatore Stefano Bonaccini alla Conferenza regionale della montagna a Bologna. E' un taglio di almeno un terzo dell'Irap per le imprese già in montagna e l'azzeramento per 3 anni alle aziende che vogliono avviare un'attività in quota. "L'Appennino è al centro delle nostre politiche - ha detto - vogliamo rimuovere gli ostacoli per chi ci vive e lavora".
    In arrivo poi 13 mln per gli impianti di sci: 7,5 mln nel Modenese e 5,5 nel Bolognese (10 statali e 3 regionali) dopo l'accordo tra Emilia-Romagna e Toscana del 2017 e con la Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2018. Tra gli investimenti, nuova funivia tra Lizzano, Doganaccia, Corno alle Scale e Lago Scaffaiolo (5,5 mln) e nuove seggiovie Lamaccioni a Sestola (2 mln) e Cervarola a Montecreto (1,4), più 1,7 mln per innevamento e invasi Monte Cimone.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie