Ridimensionata condanna primario Modena

Da 4 anni del primo grado a otto mesi, cadono molte accuse

(ANSA) - MODENA, 2 DIC - Assolta da quasi tutte le accuse e ritenuta responsabile di due soli episodi di falso. La Corte di Appello di Bologna ha condannato la prof. Maria Grazia Modena, ex primario del reparto di cardiologia del Policlinico di Modena, a 8 mesi (pena sospesa), ridimensionando di molto la condanna in primo grado emessa dal Gup di tribunale di Modena che nel febbraio 2015 la condannò a 4 anni. La prof. era finita al centro dell'inchiesta 'Camici Sporchi' della Procura di Modena che ipotizza un sistema di sperimentazioni abusive effettuate su pazienti senza il consenso informato, in cui venivano impiegati dispositivi biomedicali fornite da aziende che finanziavano gli studi con la garanzia - per l'accusa - di veder pubblicati i loro nomi sulle riviste scientifiche. Nei confronti dell'ex primario sono cadute le accuse di associazione a delinquere, truffa, corruzione e abuso d'ufficio. La condanna di appello è relativa a due lettere sullo stato di due sperimentazioni che la Modena firmò e inviò alla direzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie