Attentato: Renzi in caserma, reagiremo

'Doveroso da parte del Governo essere qui'

(ANSA) - BOLOGNA, 27 NOV - "Credo che fosse doveroso da parte del Governo essere qui. Chi attacca una caserma dei carabinieri sta attaccando lo Stato e le istituzioni. Reagiremo con estrema forza a questa aggressione". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dopo la visita di circa dieci minuti alla stazione 'Corticella' dei carabinieri a Bologna, che ha subito un attentato nella notte. Il premier è arrivato in caserma insieme al presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Ad attenderlo c'erano il sindaco di Bologna, Virginio Merola, il comandante della legione carabinieri Emilia-Romgana, Adolfo Fischione, il questore Ignazio Coccia, e il prefetto Ennio Mario Sodano.

   "Oggi è il momento della solidarietà, della vicinanza e della affettuosa partecipazione. Tutte le analisi competono agli inquirenti, a chi farà le indagini. Quello che è certo è che noi li prenderemo e li assicureremo alla giustizia perché siamo un Paese serio", ha poi detto Renzi.

  Prima del suo arrivo circa venti persone hanno espresso solidarietà all'Arma con cartelli (con su scritto 'Corticella non ha paura') e applausi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie