Cisgiordania, fermata attivista italiana

Ex candidata a Ravenna, ora si trova all'aeroporto Ben Gurion

(ANSA) - TEL AVIV, 13 GIU - La polizia israeliana ha arrestato a Nablus, in Cisgiordania, un'attivista e blogger italiana Samantha Comizzoli. Attualmente si trova agli arresti all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv in attesa di essere probabilmente espulsa da Israele.
    La donna sarebbe stata fermata con un documento d'identità contraffatto e avrebbe iniziato lo sciopero della fame perché si ritiene prigioniera politica. Nel 2011 si candidò a sindaco per il Comune di Ravenna con una lista civica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie