Guerre e altro, 100 scatti Robert Capa

Dal 16/9 a Bassano del Grappa esposti anche i celebri ritratti

Nicoletta Castagni BASSANO DEL GRAPPA

BASSANO DEL GRAPPA Ripercorrono i maggiori conflitti del XX secolo, dalla guerra civile spagnola allo sbarco in Normandia fino alla guerra in Indocina, le circa cento immagini in bianco e nero scattate da Robert Capa, tra i protagonisti assoluti del fotogiornalismo, allestite dal 16 settembre al 22 gennaio negli spazi del Museo Civico di Bassano del Grappa (Vicenza). Una grande retrospettiva che affianca agli scatti, divenuti iconici, sui campi di battaglia, gli altrettanto celebri ritratti di letterati, artisti, attrici e attori, tra cui figurano Gary Cooper, Ernest Hemingway, Ingrid Bergman, Pablo Picasso, Henri Matisse, Truman Capote.
    Intitolata 'Robert Capa. Retrospective', l'importante rassegna realizzata grazie alla collaborazione con Magnum Photos, la Casa dei Tre Oci e Manfrotto, è stata ideata in occasione delle celebrazioni dei 70 anni dalla fondazione di Magnum Photos, fondata nel 1947 proprio dal grande fotografo insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David 'Chim' Seymour e William Vandivert.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie