Conto alla rovescia per Foire, oltre mille artigiani attesi

Ricco calendario eventi collaterali anche 1 e 2 febbraio

Redazione ANSA AOSTA

 AOSTA - Due giorni di kermesse artigianale che si allungheranno anche nel fine settimana successivo: la Fiera di Sant'Orso, di giovedì 30 e venerdì 31 gennaio, avrà quest'anno un programma ancora più ricco di eventi che coinvolgeranno il sabato e la domenica, in cui rimarranno aperti il padiglione enogastronomico e l'Ateliers des Métiers che ospita gli artigiani professionisti. Si candida dunque a essere una fiera dei record, almeno per il giro d'affari, l'appuntamento valdostano con l'artigianato di tradizione giunto alla 1020/a edizione e presentato oggi dal presidente della Regione e assessore alle attività produttive, Renzo Testolin.
    Gli espositori attesi sono 1.119, di cui 908 dei settori tradizionale ed equiparato. Artigianato, ma non solo: quest'anno si replica, al teatro romano, lo spazio dedicato allo street food a chilometri zero (Cuisine de rue). L'inaugurazione è prevista giovedì 30 gennaio, alle 8. Tra gli appuntamenti clou del primo giorno: la Veillà di Petchou, dalle 14 alle 18, alla cittadella dei giovani; la Messa degli artigiani, alle 18, nella Chiesa di Sant Orso e la Veillà, festa notturna nelle cantine e nelle vie del centro. Il giorno successivo: alle 15.30, in piazza Chanoux, la premiazione ufficiale e, alle 21, al Teatro Giacosa, lo spettacolo di chiusura. Sabato primo febbraio, giorno della festa liturgica che celebra Sant'Orso, sono in programma visite guidate nell'omonima Collegiata di Sant'Orso, con animazione musicale e il giorno successivo, alle 21, al Teatro Giacosa, andrà in scena lo spettacolo 'Sentur', ideato da Gaetano Lo Presti, Bobo Pernettaz e Lorenzo Tagliaferro, con la partecipazione della Taxi Orchestra. Il prologo dell'appuntamento aostano sarà nel fine settimana del 18, 19 gennaio con la Fiera di Donnas. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie