Palazzo Orsini, nuove sale e luci

A Pigiliano: per inaugurazione anche mostra 'Signa veritatis'

Redazione ANSA PITIGLIANO (GROSSETO)

 PITIGLIANO (GROSSETO) - Amplia le sale espositive e si valorizza con una nuova illuminazione il museo diocesiano di Palazzo Orsini a Pitigliano (Grosseto).
    L'inaugurazione il 22 aprile quando sarà anche inaugurata la mostra 'Signa veritatis', con dipinti e sculture di Thomas Lange e Mutsuo Hirano che dialogheranno con le opere d'arte religiosa del museo che custodisce tra l'altro una Madonna con Bambino attribuita a Jacopo Della Quercia, una tavola di Guidoccio Cozzarelli, dipinti del Nasini, tele di Francesco Zuccarelli, bozzetti di Pietro Aldi, codici miniati e pergamene del sec.
    X-XII, vasi sacri del sec. XV e soffitti con affreschi quattrocenteschi.
    Iniziato a costruire nel 1100 dagli Aldobrandeschi come fortezza, il complesso fu poi ampliato nel '400 per le nozze di Niccolò III Orsini e nel 1520 furono rinnovate le strutture difensive su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane. Divenne residenza del vescovo nel '700 e quindi sede della Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello, attuale proprietaria. Nel 1989 la decisione di trasformare parte del Palazzo in deposito espositivo di opere provenienti dalle parrocchie della diocesi, per sottrarle al degrado e al pericolo di furti. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie