'Rammendo' delle periferie, Renzo Piano ha scelto Bari per G124

Protocollo tra Comune e Politecnico per quartiere San Paolo

Redazione ANSA BARI

BARI - L'archistar e senatore a vita Renzo Piano ha scelto Bari tra le tre città italiane dove realizzare l'edizione 2022 del progetto G124, che ha come obiettivo la riqualificazione delle periferie urbane. A Bari il luogo individuato di concerto con Comune e Politecnico è un vuoto urbano nel quartiere San Paolo, un'area triangolare di circa cinquemila metri quadri in una zona del rione già oggetto dell'intervento del Quartiere Museo con la realizzazione delle dieci opere murali sulle facciate di altrettanti edifici popolari. Lo stesso quartiere San Paolo è stato candidato a un più ampio progetto di riqualificazione, nell'ambito del Piano Periferie, finanziato con circa 7,5 milioni di euro. Il luogo che sarà protagonista del progetto G124 diventerà una piazza.

Il gruppo di lavoro di Renzo Piano collaborerà con i docenti del Politecnico Carlo Moccia e Francesco Defilippis e con quattro giovani architetti baresi, neolaureati, la cui borsa di studio è coperta dallo stipendio del senatore a vita. I "lavori di rammendo", come li definisce Renzo Piano, saranno pianificati attraverso un percorso di partecipazione civica per una trasformazione condivisa di quel pezzo di città. Questo percorso è l'oggetto del protocollo d'intesa siglato oggi dal sindaco Antonio Decaro e dal rettore del Politecnico Francesco Cupertino. Il primo incontro con i residenti è in programma già il 14 maggio. Conclusa la fase di progettazione, toccherà al Comune finanziare la realizzazione delle opere. "Renzo Piano ci ha dato l'onore di scegliere Bari per questo progetto di rammendo urbanistico di una periferia - ha detto il sindaco Decaro - e lo faremo con i residenti del quartieri per trasformare una piazza che diventerà luogo di socializzazione".
    Oltre Bari, per il progetto G124 sono stati scelti il rione Sanità di Napoli e in una piazza del quartiere Commenda Est di Rovigo dedicata al rifugiato sudafricano Jerry Masslo. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie