Arriva in sala Raffaello il giovane prodigio

21-23/6 nel circuito UCI Cinemas, voce narrante Valeria Golino

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 GIU - La madre, l'amante, la committente, la dea: a partire dagli straordinari ritratti femminili che il maestro urbinate del Rinascimento realizzò alle donne protagoniste della sua vita inizia "Raffaello. Il Giovane Prodigio", il docufilm con la voce narrante di Valeria Golino, diretto da Massimo Ferrari e prodotto da Sky, dal 21 al 23 giugno nelle multisale del circuito UCI Cinemas. Il docufilm - nell'ambito de Grande Arte al Cinema, il progetto originale ed esclusivo di Nexo Digital, distribuito in esclusiva per l'Italia da Nexo Digital - racconta Raffaello da una nuova prospettiva con l'obiettivo di approfondire la sua continua ricerca della bellezza assoluta. Con il Patrocinio della Città di Urbino, "Raffaello. Il Giovane Prodigio" è scandito da riprese eccezionali, tra cui anche quelle realizzate ad alcune opere custodite all'interno delle Scuderie del Quirinale in occasione della mostra dello scorso anno "Raffaello 1520-1483", dall'uso di animazioni realizzate dall'illustratore pluripremiato Giordano Poloni in un mix di realtà, mito e leggenda, nonché dagli interventi di esperti autorevoli (come Vincenzo Farinella, professore ordinario di Storia dell'Arte Moderna all'Università di Pisa e consulente storico-scientifico del progetto, Lorenza Mochi Onori, storica dell'arte ed esperta di Raffaello, Giuliano Pisani, filologo classico e storico dell'arte italiana, Tom Henry, direttore dell'Università del Kent a Roma, Amélie Ferrigno, storica dell'arte e ricercatrice associata presso il Centre d'Études Supérieures de la Renaissance (CESR Tours), Ippolita di Majo, sceneggiatrice e storica dell'arte e Gloria Fossi, storica dell'arte medievale e moderna). (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie