AnconaCrea, performance e street art

Tema manifestazione il viaggio. Targa ricordo casa De Dominicis

Redazione ANSA ANCONA

ANCONA - Istallazioni, street art, mostre, incontri, performance e laboratori in 25 luoghi di Ancona per dare spazio alla creatività di singoli e associazioni. Questo il filo conduttore della terza edizione di AnconaCrea, in programma nel capoluogo dorico dal 21 al 30 aprile prossimi, illustrata oggi dall'assessore alla Cultura Paolo Marasca e dal direttore artistico William Vecchietti. La manifestazione è dedicata quest'anno al tema del viaggio inteso anche in senso simbolico, e si arricchisce di contenuti sociali. Si apre infatti con la mostra fotografica di Edoardo Premoli 'La lunga attesa' all'Informagiovani di piazza Roma, dedicata ai bambini del campo profughi di Idomeni, e si chiude con l'istallazione 'Terrae quati motibus', sul terremoto del centro Italia, curata da Massimo Cartaginesi, ed esposta nei resti della chiesa di San Giacomo di via Podesti. Nel mezzo la miriade d'iniziative di negozi, gallerie d'arte, associazioni, cittadini, e artisti che trovano in CreaArte l'occasione per esprimere e dare visibilità alla loro inventiva. Dagli alberi ricoperti di lavori all'uncinetto dell'artista sarda Gaia Segantini a piazza Martelli, chiamata a dare il suo contributo assieme ad altri artisti alla creazione di Piazzetta Matelier (Materia e Atelier) di fronte all'omonima parrucchieria, alle visite guidate degli studenti del Liceo Galilei (Galiguide) che faranno da ciceroni ai visitatori della mostra Ecce Homo alla Mole Vanvitelliana. Ma ci saranno anche gli interventi di street art per riqualificare il sottopasso che da Vallemiano porta al Parco del Conero e quello per 'migliorare' il muro della lavanderia di via Veneto di fronte alle scuole Leopardi. Molti anche i laboratori come quello di Poliarte Ancona sulla tecnica sartoriale (27 aprile piazza della Repubblica) o di Gaia Segantini che insegnerà ai presenti come creare un fiore con gli avanzi della lavorazione delle maglie industriali di Stefanel (26 aprile) a piazza Roma, sulla cui vetrina ha anche posto un'istallazione fatta con gli stessi materiali. Infine le mostre, come quella di Annaclara Di Biase e Micol Asia Mancini intitolata 'Due Quarti', ospitata alla Legatoria Librare, o quella di Giulia Civitico al Bugigattolo. In ricordo di Gino De Dominicis inoltre, celebrato artista contemporaneo originario di Ancona, verrà apposta una targa sulla sua casa natale di piazza Cavour 10. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie