A Milano le 'cancellature poetiche' di Emilio Isgrò

Alla Kasa dei Libri di Kerbaker dal 19 maggio al 18 giugno

Redazione ANSA MILANO

MILANO  - Alla Kasa dei Libri di Milano sarà aperta al pubblico dal 19 maggio al 18 giugno 2021 la mostra dal titolo 'Le parole di Emilio Isgrò', l'artista autore delle iconiche 'cancellature' esposte nei più prestigiosi musei d'arte contemporanea di tutto il mondo. "Un gesto - ricordano gli organizzatori - semplice ma quanto mai efficace: prendere un testo e passare una densa striscia di pittura sulle sue frasi, lasciando solo gli spazi bianchi e qualche parola qua e là.
    Isgrò, prima ancora che artista, nasce come poeta e scrittore: niente di meglio per la Kasa dei Libri di Andrea Kerbaker, che da anni accoglie a Milano chi condivide l'amore per il libro e la parola".
    "Credo che se non si conosce la mia opera letteraria, non si può neppure capire il resto", ha raccontato Isgrò a Kerbaker durante una conversazione a proposito della mostra. "Infatti, io avevo un'idea di letteratura tale che a un certo punto per rimediare a quelli che io ritenevo i limiti delle mie ricerche letterarie ho trovato nel visivo una sponda. Da qui è nata la mia esperienza di poeta visivo, di artista concettuale, ma senza perdere mai di vista la scrittura propriamente detta".
    Il risultato è una esposizione molto varia e movimentata, con contributi che spaziano dalla poesia alla narrativa fino al teatro, senza dimenticare incursioni nel mondo dell'arte.
    La mostra verrà inaugurata con un appuntamento online martedì 18 maggio alle ore 18. Insieme all'artista, al 'padrone di kasa' Andrea Kerbaker e a Camilla Fiorin di Colophonarte, ci saranno anche i critici letterari Paolo Di Stefano e Alessandro Zaccuri.
    L'attrice Anna Nogara reciterà alcune poesie da 'I funerali di Corrao'. 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie