Marche all'archivio di Stato di Milano

Mostra e raccolta fondi per Archivio Camerino, ora inagibile

Redazione ANSA MILANO

MILANO - Ha come incipit la bolla papale di Alessandro IV del secolo XIV, con la quale si concedono fondi alle diocesi di Camerino e di Fermo, la mostra "La Marca. Storia e storie di uomini e borghi marchigiani nei documenti dell'Archivio di Stato di Milano" che si apre sabato 10 giugno all'Archivio di Stato di Milano. L'esposizione è l'occasione per una raccolta fondi da destinare all'Archivio di Stato di Camerino, attualmente inagibile per i danni del sisma.
    I documenti esposti narrano la Storia della Marca d'Ancona: affiorano papi, personalità d'arte e cultura e bellissime viaggiatrici: da Papa Eugenio IV e Francesco Sforza a Bramante e Leopardi. Una storia fatta anche di aneddoti divertenti: nel 1445 il Podestà di Ancona, Gianino de Fortinellis, chiede al segretario ducale di Francesco Sforza, Cicco Simonetta, di aiutare una giovane donna francese, giovane e bellissima, madona Margherita, a ottenere un salvacondotto per viaggiare liberamente verso Roma, per amore della sua bellezza e della sua gioventù.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie