Centinaio pensa 5 Terre a numero chiuso

'Ma stop a tasse di ingresso'

Redazione ANSA GENOVA

GENOVA - "Il numero chiuso alle Cinque Terre probabilmente è una soluzione, ma non sono d'accordo con chi dice 'mettiamo una tassa'. Abbiamo messo la tassa di soggiorno, sulle piccole isole la tassa sbarco e la tassa d'ingresso. La Raggi fa pagare i pullman che entrano a Roma 10 volte di più che a Parigi. Quando la gente dirà 'perché devo pagare tutte queste tasse? Vado da un'altra parte' non ci potremo lamentare". Lo ha detto il ministro per le politiche agricole e forestali e al turismo Gian Marco Centinaio a Genova. "Se dobbiamo mettere un limite perché ci sono luoghi da preservare ok, sediamoci al tavolo - ha detto -. Ma se queste cose devono servire per spillare ulteriori soldi ai turisti continuerò a dire di no".
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie