Reaction Roma, quando la città vera diventa arte

Al Macro videoinstallazione-racconto, primo step progetto Jona

di Elisabetta Stefanelli ROMA

 ROMA - Voce del verbo reagire, ovvero quando l'arte registrando la realtà diventa una forma alta di denuncia. E' questo REACTION ROMA, la prima video installazione - la prima di una serie dedicata alle metropoli europee e chissà cos'altro - che si è inaugurata l'11 novembre negli spazi della Factory al MACRO Testaccio - La Pelanda dove rimarrà fino al 3 dicembre.
    Lo spazio amniotico dell'ex Mattatoio di Testaccio ospita la suggestione di un racconto collettivo della città che nelle intenzioni degli autori vuole descrivere la realtà urbana da una nuova prospettiva. Il progetto prevede che chiunque voglia, gente comune, quella stessa che nella città ci vive, utilizzando smartphone, tablet e videocamere realizzi i propri video per esprimere un punto di vista sull'essere dentro Roma. Il risultato è magnifico, e Reaction Roma non offre soltanto, come nelle intenzioni degli autori, un volto nuovo, non convenzionale della Città Eterna, attraverso le immagini e i suoni di chi la vive e la attraversa quotidianamente. Reaction Roma trasforma la città in un'opera d'arte, ma non è la città quasi banale nel suo splendore, nè quella decadente e sublime della Grande bellezza, è un tessuto urbano che vive e nei colori sfocati della quotidianità si trasforma in opera d'arte. Questa volta però un'opera d'arte sporca, vissuta, tragica e gioiosa insieme come solo la vita di tutti i giorni in una metropoli così complessa può essere.
    In questi ultimi 12 mesi il regista Pietro Jona e il team di Reaction, tramite il sito www.reactionroma.it, ha raccolto centinaia di video girati da cittadini e video-maker, dal centro alla periferia, utilizzando i social media e incontrando sul territorio le realtà più disparate che animano una città sospesa, ma che ha in sé tutti gli elementi per poter reagire.
    Un esperimento audio-visivo che ha appassionato soprattutto i giovani, coinvolti tramite numerosi incontri nelle scuole e nelle biblioteche della città. Promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Qualità della vita, Accessibilità, Sport e Politiche Giovanili, patrocinato dalla Regione Lazio e realizzato in collaborazione con Biblioteche di Roma e CTS, Reaction Roma è senza dubbio uno strumento innovativo e il primo step di un format che mira a diffondere un nuovo linguaggio per raccontare tutte le metropoli del mondo. La video installazione è in programma fino al 3 dicembre 2016.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie