Lagunafestival, Grado e le 'passioni'

Si inizia con Veronica Pivetti nelle vesti di regista

Redazione ANSA grado

GRADO (GORIZIA) - Esplorare le passioni che alimentano il nostro quotidiano è il leitmotiv della 13/a edizione di "Lagunafest", in programma dal 4 al 9 agosto fra il centro storico di Grado e la sua laguna.
    Il cartellone curato da Sergio Naitza, Daniela Volpe e Paola Sain, prenderà il via giovedi' 4 agosto con l'attrice Veronica Pivetti, protagonista di Lagunafest nella sua veste di filmmaker, autrice e regista di "Né Giulietta né Romeo" (Pigra produzione 2015), commedia dedicata a un nucleo familiare che va in crisi di fronte all'imprevisto "Mamma, io amo lui" del figlio maschio. "Missione ricerca, pionieri del futuro" è il titolo dell'incontro che sabato 6 agosto vedrà lo scienziato Mauro Giacca, il chirurgo Giancarlo Tirelli, il paleontologo Flavio Bacchia approfondire le loro scoperte, le prospettive, le sfide e i traguardi della loro ricerca, con l'omaggio a un cult del cinema di fantascienza, Viaggio allucinante (Fantastic Voyage, 1966). Domenica 7 agosto si prosegue con "Punto Burano. Donne sul filo del merletto", uno spettacolo di Massimo Navone dedicato all'antica arte delle merlettaie. Lunedì 8 agosto "I segreti del golfo", una produzione della sede regionale Rai per il Friuli Venezia Giulia, di Pietro Spirito e Luigi Zannini, con letture che rievocheranno le atmosfere a bordo del transatlantico Rex, dell'idrovolante Cant Z e della nave ristorante Mojolner, inabissatesi nel Golfo del Nord Adriatico.
    Martedì 9 agosto, si chiude con Radio Olympia, un incontro dedicato al progetto radiofonico Rai FVG "Storia e storie delle Olimpiadi e di atleti del Friuli Venezia Giulia" con il docufilm "Tra le onde, nel cielo", realizzato nel 2016 a 50 anni dalla tragedia di Brema, quando la nazionale italiana di nuoto precipitò a bordo di un Convair.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie