'Festival del buon vivere', ospiti a confronto sul Futuro

Artisti, giornalisti, Premio Nobel e ambasciatore in Ucraina

Redazione ANSA FORLÌ

(ANSA) - FORLÌ, 02 SET - 'In Relazione' è il tema del 13/o Festival del Buon Vivere, in programma a Forlì dal 17 al 25 settembre con un'anteprima il 12 al Teatro Diego Fabbri: il ritorno in città di Frida Bollani Magoni in concerto.
    Il 'Festival del Buon Vivere' è l'appuntamento che la Romagna dedica ai temi della coesione (bene comune), dell'equità (uguaglianza e giustizia), del benessere (diritto alla salute), dell'innovazione (responsabile) e della cultura (sostenibile) "come fondamenta su cui, dal presente, mettersi in relazione per costruire un Futuro durevole". Quest'anno il Festival, che si svolge in gran parte nell'area dei Musei di San Domenico, ha chiamato a raccolta e messo 'In Relazione' grandi figure della musica quali Frida Bollani Magoni, Andrea Mirò e Mogol, ha chiesto a giornalisti come Matteo Caccia, Beppe Severgnini, Silvia Sciorilli Borrelli, Claudia "Elasti" de Lillo e Francesca Mannocchi di raccontare il mondo contemporaneo visto dal loro speciale osservatorio, ha invitato e in certi casi riportato in città scrittrici e autori che nelle loro opere mettono al centro la persona, l'educare a rendere "il nostro tempo migliore mai solo per noi stessi": fra gli altri, Federico Taddia, Carlotta Vagnoli, Ilaria Gaspari, Giorgia Soleri.
    Domenica 25 sarà ospite il Premio Nobel per la Pace Nadia Murad, yazida irachena, attivista per i diritti umani. Nella stessa giornata interverrà l'ambasciatore italiano in Ucraina, Pier Francesco Zazo, per completare un'intera sessione dedicata alle Relazioni di pace. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie