Le Foreste casentinesi, 'farmacia' naturale per l'uomo

Il 14 e 15 maggio iniziative tra benessere e ambiente

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA  - La foresta come una vera 'farmacia' a disposizione dell'uomo. Nasce in collaborazione con il parco nazionale delle Foreste casentinesi la "Via delle foreste", progetto da un'idea di Enrica Bortolazzi con la supervisione scientifica di Franco Berrino, fondatori dell'associazione 'La grande via'. Il progetto La 'Via delle foreste', consiste nel ritiro di uno o più giorni dei partecipanti che consente di sperimentare il risveglio dei sensi attraverso il contatto con la natura, l'alimentazione, il movimento e la meditazione: gli ingredienti per raggiungere l'obiettivo di salute globale.
    Il programma 2022 di forest bathing 'La Via delle foreste' inaugura il 14 e il 15 maggio, con il primo appuntamento, dove i partecipanti saranno affiancati nell'esperienza da tre guide speciali: Italo Bertolasi, fotografo, Marcella Danon, scrittrice, accademica e psicologa e Katia della Fonte, art performer e pittrice. Già centinaia di persone hanno vissuto la foresta, di giorno e di notte, sperimentando sotto controllo medico gli effetti terapeutici del microambiente reso vitale dalla presenza degli alberi. I gruppi saranno guidati nella via delle foreste tramite un programma di attività sensoriali: dalle camminate alla contemplazione dei frattali, dall'ascolto degli elementi come acqua e vento alla cucina macro-mediterranea, dalla composizione floreale alla conoscenza degli olii essenziali. 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie