Brick Art a Modena, 10mila visitatori in quattro settimane

43 opere con un milione mattoncini Lego nella chiesa di S.Carlo

Redazione ANSA MODENA

MODENA - Sono oltre diecimila i visitatori che solo nelle prime quattro settimane di apertura hanno ammirato le 43 opere realizzate con quasi un milione di mattoncini colorati esposte a Modena in un contesto unico e inaspettato come la seicentesca Chiesa di San Carlo. La mostra 'Brick Art', realizzata con mattoncini Lego, prosegue fino al 14 febbraio grazie alla collaborazione della Fondazione Collegio San Carlo. L'arte sacra incontra l'arte contemporanea nella sua forma più estrosa e colorata: le mani che hanno dato vita a questo progetto creativo sono quelle di Riccardo Zangelmi, nato a Reggio Emilia nel 1981, studi da perito agrario, un passato da giardiniere, fondatore dell'azienda artigianale Brick Vision e oggi unico italiano al mondo a essere stato riconosciuto nel 2016 come artista da Lego Group.
    Negli ampi spazi barocchi della Chiesa di San Carlo i visitatori vengono guidati nel percorso di mostra da sculture raffiguranti oggetti dell'infanzia e animali fantastici. Simbolo di Brick Art è l'opera "Fly", che rappresenta la voglia di far volare i propri pensieri lontano, proprio come un aeroplanino di carta. Nel percorso si incontrano poi scoiattoli colorati alla ricerca non di nocciole, ma di piccoli cuori rossi (opera "Take Love"); un coniglio spunta da un enorme cappello ("Magic Bunny"); una capra a pois mostra i suoi occhiali da sole ("Goat Different"); ci si può divertire ad acchiappare bolle di sapone giocando con l'opera "Acqua e Sapone". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie