Cultura come volano per ripresa, a Parma il convegno AICI

Pres. Spini, serve riarmo culturale, PNRR occasione imperdibile

Redazione ANSA PARMA

(ANSA) - PARMA, 27 NOV - La cultura che, grazie alle istituzioni operanti nel settore, si diffonde in modo capillare nei territori, per divenire volano per la ripresa economica, concreto antidoto alla violenza e strumento di dialogo; il rapporto Stato-Regioni e il coinvolgimento delle amministrazioni locali, e poi ancora le modalità di finanziamento delle realtà culturali territoriali, fino alle buone pratiche da rendere efficaci in vista della distribuzione dei sussidi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: sono solo alcuni dei temi al centro della conferenza nazionale "Le Regioni, gli istituti di cultura e le politiche culturali del territorio nel quadro del PNRR" organizzato dall'AICI - l'Associazione delle istituzioni di cultura italiane (con 139 soci tra gli istituti, le fondazioni e le accademie più prestigiose del Paese) il 29 novembre a Parma, presso l'Auditorium di Palazzo del Governatore. Molti gli ospiti attesi all'evento, dal Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi a Francesco Profumo, presidente di Acri, accanto all'assessore alla cultura Ilaria Cavo e a Lorenzo Casini, capo di gabinetto del Ministero della cultura.
    "In questo momento storico serve un riarmo culturale e noi vogliamo contribuire al successo del Pnrr, ma c'è il rischio di ritardi", afferma in un'intervista all'ANSA Valdo Spini, presidente AICI, "stiamo continuando la nostra battaglia per evitare che la pandemia ostacoli l'affermazione del ruolo centrale che le fondazioni e gli istituti di cultura rivestono per l'identità e la coesione del Paese". "E' la stratificazione culturale a dare origine ai nostri comportamenti. Per noi quindi è essenziale ribadire quanto la cultura sia necessaria al dialogo e al contrasto alla violenza di qualunque tipo, da quella sulle donne alle manifestazione dei no green pass. Le istituzioni di cultura italiane devono aprirsi sempre di più e fare rete", prosegue. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie