Mostre: Luca Maria Patella, 'Fotografia & Extra media'

Esposizione innovatore scena arte italiana a Modena dal 18/6

Redazione ANSA MODENA

(ANSA) - MODENA, 15 GIU - 'Luca Maria Patella. Fotografia & extra media - utile ti sia!' è la mostra a cura di Massimo Bignardi, in programma dal 18 giugno al 22 agosto alla Palazzina dei Giardini della Fondazione Modena Arti Visive (Fmav), dedicata ad un protagonista ed innovatore della scena dell'arte italiana attivo a partire dagli anni '60.
    Luca Maria Patella, figura che spazia tra i media, fotografia, linguaggio filmico, scultura, poesia visiva, performance, grande sperimentatore, è nato nel 1934 a Roma. La sua modalità operativa è propria di un linguaggio in progressivo aggiornamento, influenzato dall'incessante rinnovamento tecnologico che è all'interno di quella interdisciplinarità che ha caratterizzato l'intero suo percorso artistico. Di lui scriveva Gillo Dorfles nel 1997: "è l'unico grande continuatore di una frattura dell'arte moderna che è iniziata con Duchamp, e che ha completamente sovvertito il genere arte visiva".
    La mostra testimonia il ruolo dell'artista concentrandosi nella evoluzione dei linguaggi fotografici e video, a partire dalle esperienze realizzate a metà degli anni sessanta, le acqueforti e le tele fotografiche passando per le opere degli anni '70 e '80, immagini realizzate in autofocus con obiettivo fish-eye,  chiamate dall'artista "autofoto". Il percorso prosegue con le sperimentazioni  sulla percezione e riproduzione del colore fino alle grandi e rarissime Polaroid degli anni '90.
    Grazie alla collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e la Fondazione Cineteca di Bologna non mancherà una selezione di film , 'Terra Animata'  (1965-1967),  'SKMP2'  (1968) e  'Vedo, Vado!' (1969), premiato con l'Osella d'Argento a Venezia. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie