Percorsi tattili alla Reggia di Caserta

Dal 25 novembre, obiettivo favorire accessibilità e inclusione

Redazione ANSA CASERTA

Al via alla Reggia di Caserta il ciclo di percorsi tattili olfattivi previsti nell'ambito della biennale Arteinsieme, promossa dal Museo Tattile Omero, dal ministero di Beni Culturali e Turismo e dal ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca. Protagonista sarà il Bosco Vecchio della Reggia, dove si snoderanno i percorsi di visita che privilegeranno gli strumenti conoscitivi di tipo sensoriale quali il tatto e l'olfatto per approfondire la conoscenza degli elementi naturali, storico artistici e architettonici che caratterizzano questo luogo magico. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Reggia di Caserta, il SAAD (Servizio di Ateneo per le Attività degli Studenti con Disabilità e DSA) dell'Università Suor Orsola Benincasa e la rete "Napoli tra le mani". L'obiettivo è favorire l'accessibilità, l'inclusione e la sensibilizzazione alle diversità, favorendo la partecipazione delle persone con disabilità e con esigenze speciali. Il primo appuntamento è per venerdì 25 ottobre, gli altri due il 22 novembre e il 6 dicembre. Sarà possibile individuare e riconoscere le specie botaniche più significative attraverso il tatto e l'olfatto con campioni freschi ed essiccati di fiori, frutti, foglie, corteccia e tronchi, e "sentire", toccandoli con guanti monouso, gli arredi e le sculture in marmo presenti lungo il percorso. 

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA