Le mostre del week end, da Marinella Senatore a Sandro Miller

A Roma Plautilla Bricci, unica architetta Europa preindustriale

di Marzia Apice ROMA

ROMA - Marinella Senatore e Sandro Miller, Fausto Melotti e Plautilla Bricci: sono alcuni degli artisti protagonisti delle mostre del weekend. TORINO - "Marinella Senatore: Make it Shine" è la prima personale torinese dell'artista, allestita a Mazzoleni Art dal 2 novembre al 29 gennaio 2022: nel percorso la ricerca di Senatore, che si concentra sull'estetica della resistenza e sul potere trasformativo dell'impegno sociale, viene indagata attraverso una selezione di opere, per lo più inedite, caratterizzate da una molteplicità di soluzioni linguistiche che prendono forma in sculture di luce, installazioni, dipinti, disegni a matita, collage e stendardi.

ROMA - E' la mostra "Una rivoluzione silenziosa. Plautilla Bricci pittrice e architettrice", dedicata all'artista Plautilla Bricci (Roma, 1616 - post 1690), a segnare la riapertura della Galleria Corsini: allestita dal 5 novembre al 19 aprile 2022 e a cura di Yuri Primarosa, l'esposizione per la prima volta fa luce sull'attività della Bricci, unico architetto donna dell'Europa preindustriale, grazie alla scoperta di documenti inediti sulla sua vita, all'identificazione di nuove opere e al restauro dei suoi progetti architettonici conservati presso l'Archivio di Stato di Roma (esposti per la prima volta assieme a una nuova tavola proveniente da una collezione privata).

CELLATICA (BR) - Dal 5 novembre al 13 marzo 2022 la Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani ospita la mostra-dossier temporanea "Sguardo d'Artista. Giorgione, Carpioni, Guardi e Canaletto tra mistero, mito e invenzione": le opere scelte per l'esposizione creano un dialogo con alcuni dipinti selezionati della collezione permanente (in particolare con quelli di Canaletto, Bellotto, Tiepolo, Guardi), spostando però il punto di osservazione dello spettatore dallo stile dell'artista alla sua identità.

PAVIA - Alla Certosa di Pavia, dal 4 novembre al 9 gennaio 2022, un doppio appuntamento da non perdere: è la mostra "Immagini in canto. I Corali della Certosa di Pavia", a cura di Emanuela Daffra con Barbara Galli, che presenta quattro antichi corali miniati, due restaurati e due di cui è progettato il prossimo recupero, esposti aperti sulle pagine più belle, ma consultabili virtualmente per intero (sia il corale 822 che il codice 814, restaurato nel 2009 dalle monache Benedettine di Viboldone, grazie alla campagna fotografica effettuata a tappeto in questa occasione). Inoltre, per la prima volta da molti secoli, le notazioni musicali segnate sulle antiche pergamene, che i monaci dell'antica Certosa trasformavano in preghiera cantata, saranno intonate alle voci del Centro di Musica Antica del Collegio Ghislieri dell'Università di Pavia.

MILANO - L'artista statunitense Sandro Miller protagonista dal 5 novembre alla Fondazione Stelline con il progetto "Malkovich, Malkovich, Malkovich. Homage to Photographic Masters": allestita fino al 6 febbraio 2022, la mostra presenta 61 immagini che rendono omaggio a 34 maestri della fotografia (Albert Watson, Annie Leibovitz, Bill Brandt, Diane Arbus, Herb Ritts, Irving Penn, Pierre et Gilles, Richard Avedon e Robert Mapplethorpe), nelle quali John Malkovich, amico e complice di Miller, interpreta il soggetto di celebri scatti trasformandosi di volta in volta in Marilyn Monroe, Salvador Dalí, Mick Jagger, Muhammad Alì, Meryl Streep, John Lennon e Yoko Ono, Andy Warhol, Albert Einstein, Ernest Hemingway e in molti altri personaggi.

Dal 29 ottobre I Sette Savi di Fausto Melotti sono esposti, in un allestimento permanente, nel giardino del primo Chiostro dell'edificio Monumentale del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia: il gruppo scultoreo in pietra, un'opera iconica che fa parte del patrimonio del Novecento milanese, interagisce con il verde e con il contesto architettonico e condensa la sfaccettata formazione di Melotti, ingegnere, musicista e scultore.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie