Le mostre del weekend, da arte antica a fotografi del '900

A Palazzo Strozzi di Firenze la monografica di Tomás Saraceno

Marzia Apice FIRENZE

 FIRENZE - Alcuni dei maestri della fotografia del Novecento, da Berengo Gardin a Modotti a Erwitt, accanto a opere rinascimentali e ad artisti del calibro di Rembrandt: sono alcuni degli appuntamenti espositivi in calendario il prossimo weekend.
    FIRENZE - Arriva il 22 febbraio a Palazzo Strozzi la monografica di Tomás Saraceno dal titolo "Aria", in programma fino al 19 luglio. Unendo nella sua ricerca arte, scienze naturali e sociali, l'artista invita il pubblico a relazionarsi con fenomeni ed elementi non umani come polvere, ragni e piante che diventano protagonisti delle sue installazioni immersive. La mostra inizia dalla grande installazione site specific "Thermodynamic Constellation", composta da tre grandi sfere specchianti sospese, che l'artista ha concepito per il cortile del Palazzo.
    MILANO - I tanti volti della città di Milano, raccontati dallo sguardo attento di un grande fotografo del Novecento italiano, storico, critico, curatore di importanti mostre, animatore di dibattiti fin dal dopoguerra: dal 21 febbraio al 14 giugno a Castello Sforzesco la mostra dedicata a Cesare Colombo (1935-2016), un viaggio che ripercorre sessant'anni di sviluppo urbano, trasformazioni del lavoro e mutamenti del tessuto sociale del capoluogo lombardo. Un'importante selezione di capolavori dell'arte francese del XIX e XX secolo, proveniente dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani, compone la mostra "Gauguin Matisse Chagall. La Passione nell'arte francese dai Musei Vaticani", al Museo Diocesano Carlo Maria Martini dal 21 febbraio al 17 maggio. Oltre venti i lavori esposti che offrono spunti di riflessione sulla Passione e sulla Resurrezione di Cristo, e nel contempo sul rapporto fra modernità e tradizione nell'arte sacra tra fine Ottocento e Novecento.
    ROMA - Dopo la prima tappa di Ascoli Piceno, "Rinascimento Marchigiano. Opere d'arte restaurate dai luoghi del sisma" arriva il 18 febbraio al Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro: nel percorso trentasei opere dal '400 al '700 restaurate dopo il terremoto del 2016, parte del prezioso patrimonio disseminato nel territorio marchigiano, che saranno esposte fino al 5 luglio. La mostra sarà poi allestita in estate a Senigallia. Alla Galleria Corsini dal 21 febbraio al 15 giugno "Rembrandt alla Galleria Corsini: l'Autoritratto come san Paolo": la mostra offre l'occasione unica di rivedere, per la prima volta dal 1779, l'autoritratto dell'artista. L'opera, proveniente dal Rijksmuseum di Amsterdam, firmata da Rembrandt e datata 1661, nel Settecento faceva parte della collezione Corsini ed era esposta nelle sale del Palazzo alla Lungara.
    Nell'ambito di Roma Fotografia 2020 Eros, si apre il 23 febbraio "L'Eros della Rivoluzione", mostra di Tina Modotti allestita a Palazzo Merulana fino all'8 marzo. Nel percorso viene proposto attraverso trentotto opere il lavoro di una artista rivoluzionaria, oltre le definizioni, oltre il suo tempo, che divenne la fotografa più influente di inizio Novecento. Allo spazio WeGil circa settanta degli scatti più celebri di Elliott Erwitt delineano uno spaccato della storia e del costume del Novecento: è la mostra "Icons", in programma dal 22 febbraio al 17 maggio, che celebra il grande fotografo e propone anche i famosi ritratti di Che Guevara, Marlene Dietrich e la serie dedicata a Marilyn Monroe.
    TORINO - "Memoria e passione. Da Capa a Ghirri. Capolavori dalla Collezione Bertero" è il titolo della mostra in programma a Camera Centro Italiano per la Fotografia dal 20 febbraio al 10 maggio. Fulcro dell'esposizione il nostro passato e le radici del nostro presente, attraverso oltre duecento fotografie firmate da autori del calibro di Basilico, Berengo Gardin, Cartier-Bresson, Ghirri, Carmi. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie