Dallo skyline al ponte di Brooklyn, NY si mette in posa

Scatti d'autore in mostra al Museum of the City of New York

di Gina Di Meo NEW YORK

NEW YORK - Da un lama in taxi a Times Square ai fuochi di artificio sul ponte di Brooklyn passando per gli orsi polari che giocano in un laghetto allo zoo, ed ancora la 'subway', i grattacieli, la gente. In una parola la storia di New York, la città che incanta tutti per la sua magia e la sua diversità. Una magia immortalata in innumerevoli scatti d'autore e che il Museum of the City of New York ha voluto raccogliere in una mostra che è anche una lettera d'amore alla Grande Mela. 'Celebrating the City: Recent Acquisitions from the Joy of Giving Something' comprende circa cento foto selezionate tra oltre mille e donate al museo da 'Joy of Giving Something', una non profit dedicata alle arti fotografiche. Divisa in dieci sezioni, la mostra fotografica mette in evidenza tutte le peculiarità della città, momenti e attimi che la rendono un posto riconoscibile da qualsiasi parte del mondo.

"Dal lavoro, allo shopping, al gioco, agli edifici, ai panorami, all'intrattenimento - ha spiegato all'ANSA il curatore Sean Corcoran - con questa mostra vanno in scena tutte le identità di New York. Ci sono scatti che immortalano la gente che va a lavoro, oppure mentre è in taxi o usa qualsiasi altro mezzo di trasporto. Ci sono gli ambulanti, bambini che giocano, persone che si divertono o che fissano nel vuoto mentre sono sedute in un parco". Tra gli scatti più iconici 'A Llama in Times Square' (1957) della fotografa di origini austriache Inge Morath (1923-2002). La foto che divenne l'immagine della frenesia newyorkese fu scattata, come spiegò la stessa Morath, dopo che Linda, il lama, stava tornando da uno show televisivo che aveva registrato negli studi della ABC. "Si rilassava - disse - sporgendo il collo dal taxi verso una delle più famose strade del mondo (la Broadway, ndr)". Un'altra immagine che non passa inosservata sono i fuochi di artificio sopra il ponte di Brooklyn, 'Brooklyn Bridge Centennial' (1983) scattata da Bruce Cratsley' (1944 -1998), maestro della luce e dell'ombra. Non a caso la foto mostra il ponte di Brooklyn in bianco e nero ed avvolto dalla nebbia con sopra I fuochi di artificio in occasione del centenario dell'iconico ponte. Fu inaugurato il 24 maggio del 1883. Ed ancora 'Studio 54' (1977) di Larry Fink in cui vengono immortalate persone che ballano nella famosa discoteca, poi divenuta un teatro di Broadway, situata sulla 54/a strada tra la 7/a e l'8/a Avenue di Manhattan. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie