Dentro lo specchio, 18 italiani a San Pietroburgo

Alla rassegna internazionale 130 artisti di nove paesi

Redazione ANSA ROMA

SAN PIETROBURGO - Diciotto artisti italiani partecipano a San Pietroburgo alla mostra internazionale 'Dentro lo specchio', organizzata fino al 31 gennaio dal Museo dell'Arte del XX e XXI secolo. La mostra tematica, promossa in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo, rappresenta uno degli eventi di punta nel programma annuale del museo della città russa, che quest'anno ha scelto lo specchio e il riflesso come concetto intorno al quale sviluppare il progetto espositivo. Sono stati selezionati 130 artisti contemporanei (provenienti da Russia, Italia, Francia, Spagna, Usa, Grecia, Israele, Cipro, Rep. Ceca) attraverso le opere dei quali si vuole offrire al pubblico uno sguardo sulle interpretazioni ispirate al tema dello specchio.

Il titolo dell'esposizione allude alla natura misteriosa e metafisica del "vetro che guarda", usato per aprire il velo del tempo verso il passato e il futuro. Nei tre piani dello spazio espositivo del museo, le opere pittoriche dei maestri storici dell'arte di San Pietroburgo, come Andrey Goncharov, Yury Vasnetsov, Aleksandr Vedernikov e Mikhail Demidov, dialogheranno con le creazioni di Daniel Rozin (USA) e Arnaud Lapierre (Francia) e con lavori sperimentali e installazioni concettuali della nuova generazione di artisti. La selezione degli esponenti italiani testimonia la forte riconoscibilità della matrice nazionale, la ricchezza e la complessità della ricerca nel campo arti visive. La scelta affidata a una commissione di esperti ha premiato Luisa Albert, Laura Ambrosi, Silvia Beccaria, Giulia Berra, Fabio Bianco, Carolina Ciuccio, Penelope Chiara Cocchi, Cristiana Fasano, Stefania Fersini, Sergio Illuminato, Dario Imbò, Massimo Marchioro, Giuseppe Modica, Giulia Nelli, Gonzalo Orquin, Elisa Sighicelli, Luisa Valentini, Gabriele Zago.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie