Il 10 luglio si inaugura la Ciclovia del Santerno

44 km di alto valore paesaggistico attraverso sei Comuni imolesi

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - Il 10 luglio si inaugura la Ciclovia del Santerno, 44 km di 'puro stupore paesaggistico' attraverso Mordano, Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio. Un itinerario che fa parte della Bicipolitana della Città metropolitana di Bologna, di alto valore paesaggistico, che attraversa ambienti fluviali, zone agricole di pregio, il Parco Regionale della Vena del Gesso candidato a Patrimonio Unesco, per finire in castagneti secolari. La Ciclovia del Santerno corrisponde alla linea #12 della Bicipolitana, rete per il tempo libero.
    L'evento istituzionale si terrà alle 16 all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari: ai saluti istituzionali seguirà la presentazione del Percorso della Ciclovia e il suo ruolo di infrastruttura strategica di promozione di un turismo lento, in sinergia con il Parco della Vena del Gesso e la rete ciclabile metropolitana e la rete ferroviaria. Il progetto di comunicazione della Ciclovia del Santerno, elaborato a partire da un percorso partecipato che ha coinvolto cicloguide, associazioni di volontariato, il Cai, associazioni di categoria agricole e del comparto ricettivo e privati cittadini, è stato sviluppato nell'ambito del Programma Turistico di Promozione Locale del Territorio Turistico Bologna-Modena e ha previsto l'elaborazione di un'immagine coordinata della Ciclovia con logo, sito internet, brochure in italiano e inglese con mappa dotata di Qrcode; le brochure saranno disponibili gratuitamente in tutti i punti informativi dei Comuni coinvolti. Il costo complessivo è stato di 40mila euro ed è stato co-finanziato dalla destinazione metropolitana al 30%, con un contributo di 12mila euro che ha finanziato, oltre alla realizzazione del progetto, anche la stampa delle brochure (20.000 copie in italiano e 10.000 in inglese). Il sito della ciclovia è articolato in quattro aree tematiche: natura, sport, gusto e cultura e riporta sezioni specifiche sui sei Comuni. Dal sito è possibile accedere alla pagina dedicata di youtube e scaricare la brochure con mappa e la traccia gpx.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie