Giornata della Terra, destinazioni per prendersi cura del pianeta

Eventi e iniziative per il 22 aprile

di Ida Bini ROMA

Earth Day, la giornata della Terra, si festeggia in tutto il mondo il 22 aprile dal 1970. L'evento, istituito dall'Onu e che coinvolge regioni, enti e organizzazioni ambientaliste, è nato per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della tutela delle risorse naturali con l'uso di una tecnologia green e innovativa e sui problemi dell'ecosistema, legati ai cambiamenti climatici e allo sfruttamento dell'uomo. Tema di quest'anno è Restore Our Earth: riparare e riabilitare il pianeta; quindi non solo aiutare la Terra ma anche correggere i danni già fatti. Tra le soluzioni, oltre ai processi naturali e alle tecnologie sostenibili, ci sono il riciclo dei materiali, la protezione delle specie minacciate e il divieto di usare prodotti chimici dannosi e di distruggere habitat fondamentali come i boschi umidi. Tutela, sostenibilità e salvaguardia ambientale sono gli obiettivi comuni delle organizzazioni che promuovono uno stile di vita consapevole e che celebrano il benessere dell'ambiente e quindi dell'umanità.

Per sensibilizzare l'opinione pubblica e rispettare le regole dell'emergenza sanitaria, quest'anno Earth Day Italia, sede italiana ed europea del comitato internazionale Earth Day Network, ha organizzato la maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet, trasmessa il 22 aprile sul canale Rai Play, dalle 8 alle 20. L'evento online sarà animato da numerosi interventi, approfondimenti, testimonianze e performance con collegamenti ad altri programmi radio televisivi. Per maggiori informazioni: earthdayitalia.org. 

Le scelte quotidiane dei consumatori sono sempre più guidate dalla consapevolezza di dover preservare le risorse naturali, adottando stili di vita sostenibili. Anche nei viaggi si è sempre più alla ricerca di destinazioni virtuose e attente all'ambiente. In Italia, che ha un patrimonio immenso di parchi, giardini e riserve naturali, tante sono le mete che offrono esperienze consapevoli e sostenibili.

A questo proposito sull'Altopiano della Paganella, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, la cura del verde è una tradizione radicata: qui sono nati orti fioriti e colorati che hanno contribuito a regalare a Molveno e al Fai della Paganella il titolo di "Comuni fioriti". L'altopiano è un paradiso per piante e fiori con molte specie protette come le peonie selvatiche e le stelle alpine. Fiori ed erbe selvatiche si vedono passeggiando lungo il percorso dell'Otto, un sentiero adatto a tutti che attraversa i terrazzamenti di Fai della Paganella fiancheggiando baite, prati, boschi e orti; e lungo il Sentiero Botanico, ricco di flora autoctona con alcuni dei fiori più belli delle Alpi tra cui le genzianelle, i rododendri e l'arnica. Sempre in Trentino la Valsugana è la prima destinazione al mondo ad aver ottenuto la certificazione per il turismo sostenibile che premia lo stile di vita e il rispetto per l'ambiente e la natura. Qui le vacanze sono all'insegna della sostenibilità: ci si rilassa nei laghi premiati dalle bandiere blu, ci si avventura sulle remote cime della catena del Lagorai e si gustano i prodotti della tradizione.

D'altronde camminare in mezzo a un bosco o in un'oasi naturale e osservare da vicino la fioritura di alberi e di boccioli fa bene al corpo e allo spirito, soprattutto adesso, dopo il lungo periodo di quarantena che stiamo ancora vivendo. Lo conferma anche un'indagine dell'Osservatorio "The world after lockdown" di Nomisma, secondo la quale il 7 percento degli italiani ha iniziato a praticare giardinaggio, una cura potente e antidepressiva.

Sintonizzarsi con il ritmo della natura riscoprire la terra e i suoi prodotti è l'intento del Relais & Chateaux Monaci delle Terre Nere di Zafferana Etnea, in provincia di Catania, che è pronta ad accogliere i viaggiatori appena sarà possibile nel proprio country boutique hotel, costruito secondo i principi della bioarchitettura. La struttura recupera parte dell'energia da fonti rinnovabili ed è immersa in una tenuta biologica di 25 ettari votata alla produzione di frutta, verdure ed erbe aromatiche. Gli ampi spazi esterni offrono passeggiate a cavallo, escursioni per imparare a riconoscere la biodiversità locale e lezioni di yoga. Ad Alassio, a un'ora di auto da Genova, si trovano i giardini botanici del Relais & Chateaux Villa della Pergola: affacciati sul mare, ospitano anche una rinomata collezione di glicini con 34 varietà.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie