Earth Day, connessi con la natura anche da casa

Tour virtuale tra parchi, giardini e oasi naturali

Ida Bini MERANO

Earth Day, la giornata della Terra, si festeggia in tutto il mondo il 22 aprile. L'evento, che coinvolge regioni, enti e organizzazioni ambientaliste, è nato per sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi dell'ecosistema legati ai cambiamenti climatici e allo sfruttamento dell'uomo. In questa insolita primavera di quarantena molti portali hanno organizzato programmi virtuali per permettere a tutti di immergersi nella natura e di celebrarla: si può camminare virtualmente in mezzo a un bosco o in un'oasi naturale e osservare da vicino la fioritura di alberi e di boccioli, magari programmando le prossime escursioni tra le meraviglie naturalistiche d'Italia.
    Grazie alla tecnologia di Google street view che usa il Trekker, uno zaino tecnologico dotato di 15 fotocamere per realizzare immagini durante il tragitto, l'associazione Legambiente ha mappato una serie di itinerari spettacolari in 5 riserve naturali: il parco nazionale delle Cinque Terre e quello regionale dei Monti Simbruini in provincia di Roma, il parco nazionale dell'Arcipelago toscano, di Pantelleria e quello regionale dell'Appia Antica. Per accedervi è sufficiente collegarsi a Google Maps, digitare il nome dell'area naturale e cominciare la visita. Con qualche clic si raggiunge la vetta al centro dell'isola di Pantelleria per farsi rapire dalla bellezza di quest'isola vulcanica, tappezzata di boschi e macchia mediterranea e punteggiata da case di calce bianca; oppure si cammina sui pendi dell'isola d'Elba o tra i luoghi cari a Eugenio Montale tra minuscoli borghi che si affacciano sul mare tra Manarola, Riomaggiore, Vernazza, Monterosso e Corniglia, mentre lo sguardo corre su sottili terrazzamenti coltivati e sostenuti da chilometri di muretti a secco. Oppure ancora ci si lascia incantare dai paesaggi intorno a Roma, in un'area protetta della montagna appenninica con cime che raggiungono i 2mila metri tra faggete, pianori carsici e corsi d'acqua in un coinvolgente viaggio tra natura, storia e resti di ville romane, acquedotti e l'antica strada Appia da percorrere sul pavimento ricoperto dalle lastre originali. I singoli siti web, inoltre, organizzano visite con percorsi virtuali completi di descrizioni, fotografie e mappe interattive per esperienze immersive.
    Sempre con Google Maps gli amanti della montagna possono raggiungere le vette più alte delle Dolomiti grazie agli enti del parco, alle guide e ai volontari del soccorso alpino della Fondazione Dolomiti Unesco. Per gli amanti della montagna ci si arrampica anche nel Parco nazionale dello Stelvio, tra paesaggi mozzafiato e vallate verdissime lungo 274 chilometri di itinerari. In Valle d'Aosta poi Google ha mappato i sentieri di Croce Carrel a Cervinia, di Lago Bianco e Misérin di Champorcher e dei Laghi di Palasinaz a Brusson.
    Il sito dei parchi italiani (www.parks.it) mette a disposizione immagini, video e webcam per consentire a tutti di conoscere più da vicino ogni riserva naturale, ogni parco o giardino e persino ogni area marina protetta. In particolare la regione Lazio ha creato il portale "I parchi a casa tua" (parchilazio.it), un viaggio virtuale dei tesori naturali presenti nel territorio, alcuni dei quali poco conosciuti, con un ricco programma di appuntamenti. Oltre all'aspetto naturalistico con percorsi virtuali, grande attenzione è data alle storie, agli stili di vita e alla sostenibilità; non mancano le favole per i bambini, le mostre fotografiche e le ricette regionali con i prodotti locali. I parchi da esplorare sono un centinaio, ma in dettaglio 3 sono i parchi nazionali da scoprire: quello del Circeo, il parco d'Abruzzo, Lazio e Molise e quello del Gran Sasso e Monti della Laga. Ci sono anche 15 parchi naturali regionali e altre 91 aree protette, di cui due marine.
    In questa primavera, che sboccia e regala immagini di fioriture, "Giardini d'Italia" (grandigiardini.it), il portale dei più bei giardini storici del nostro Paese, mette a disposizione fotografie, notizie, webcam e un canale Youtube per fare un viaggio tra i fiori, le piante esotiche, i palazzi e i castelli che sorgono nelle aree protette. In tutto il Paese sono molti i giardini che danno la possibilità di ammirare i propri patrimoni naturalistici con passeggiate virtuali tra molteplici specie vegetali. Si parte dai giardini della Reggia La Venaria Reale, vicino a Torino, patrimonio Unesco e uno dei parchi più belli d'Italia: sul sito lavenaria.it si possono fare diverse passeggiate virtuali tra il Parco Alto e quello Basso e ammirare i tantissimi alberi di ciliegio in fiore, il roseto e le distese di bulbi. A Merano i giardini di Castel Trauttmansdorff, che si estendono su un magnifico anfiteatro naturale tra paesaggi esotici, mediterranei e montani, invitano a scoprire la loro bellezza in 4 aree tematiche: Boschi del Mondo, Giardini mediterranei, Giardini acquatici e Paesaggi dell'Alto Adige, oltre ai 20 giardini botanici a tema. I percorsi, che si fanno seguendo un video (trauttmansdorff.it), sono impreziositi da stazioni multisensoriali e da installazioni artistiche. Sul sito del Giardino Bardini di Firenze (villabardini.it) si possono seguire in streaming le fioriture dei glicini e passeggiare tra i frutteti, gli alberi esotici e il bosco all'inglese. Meritano una visita, seppur virtuale, anche i giardini di Villa san Michele di Capri (villasanmichele.eu), un piccolo capolavoro di piante, fiori, opere d'arte e reperti storici; qui si trova un'ampia varietà di alberi e piante come i gigli africani, i melograni caucasici, i pini italiani, le ortensie giapponesi e un raro mirto australiano. Infine ci sono gli orti botanici di Padova (ortobotanicopd.it) e di Palermo (ortobotanico.unipa.it) che regalano passeggiate uniche tra rare e bellissime specie vegetali. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie