La biblioteca presidenziale a Boston, la memoria storica di Jfk

Redazione ANSA

BOSTON - La biblioteca presidenziale si trova a Columbia Point, in un quartiere che era originariamente una discarica e si affaccia sul mare. Il posto e' stato scelto dalla famiglia perche' il presidente Kennedy era appassionato di mare. La struttura e' stata disegnata dall'architetto di origini cinesi Leoh Ming Pei, conosciuto come I.M. Pei, che da poco ha compiuto cento anni e nato poco piu' di un mese prima di Jfk. Fu costruita con donazioni private da tutto il mondoe fu intitolata il 30 ottobre 1979 dal presidente Jimmy Carter.

Contiene archivi con oltre cinque milioni di pagine di documenti personali, congressuali e presidenziali di Jfk oltre che del fratello Robert F. Kennedy e altri 400 personaggi in qualche modo legati all'amministrazione Kennedy. E' divisa in 25 gallerie e contiene mostre sia permanenti che temporanee. Le mostre permanenti sono sette e hanno come tema la campagna elettorale del 1960 compreso la convention democratica di Los Angeles e una riproduzione del quartier generale della campagna di Kennedy, la sala delle riunioni (briefing room) con i discorsi di Kennedy e le conferenze stampa, l'ex presidente fu il primo a condurre conferenze stampa in tivvu', la corsa allo spazio, Jfk promise infatti che promise che avrebbe portato l'uomo sulla luna prima della fine del decennio (anni '60) e non a caso Alan B. Shepard divenne il primo americano nello spazio, l'ufficio di Robert F. Kennedy, ossia l'allora ministro della Giustizia, lo Studio Ovale, la First Lady Jacqueline Kennedy, la Famiglia Kennedy, la barca a vela 'Victura', il vero amore di Jfk, acquistata dalla famiglia quando Kennedy aveva 15 anni. 

La galleria dedicata al suo assassinio e' una parete nera in cui oltre alla data 22 novembre 1963 ci sono dei video in cui scorrono le immagini di quei momenti tragici a Dallas oltre che al funerale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie