'Barolo en primeur',5 barrique all'asta benefica di Grinzane

Il 30 ottobre dal Castello, in videocollegamento con New York

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 13 OTT - Asta benefica del Barolo, venduto quando è ancora in affinamento, il 30 ottobre, al Castello di Grinzane Cavour (Cuneo). Saranno battute 5 barriques da collezione, le protagoniste di 'Barolo en primeur', promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con la Fondazione CRC Donare e con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani.

Ciascuna barrique, ancora in affinamento, è associata a un progetto no-profit nel campo della salute, della ricerca, delle arti e della cultura, dell'inclusione sociale e della salvaguardia del patrimonio culturale. Base d'asta a 30.000 euro. Da ciascuna barrique saranno poi ottenute circa 300 bottiglie di Barolo Gustava 2020 numerate e 'vestite' da un'etichetta creata in esclusiva da Giuseppe Penone, protagonista dell'Arte povera e tra gli scultori più importanti e riconosciuti a livello mondiale. Le bottiglie saranno consegnate dopo il periodo obbligatorio di affinamento, a partire da gennaio 2024.

Nel progetto è coinvolto il Laboratorio ENOSIS Meraviglia di Donato Lanati. Il Barolo è quello ottenuto dalle uve della storica vigna Gustava di Grinzane.

L'asta benefica forma di asta, avrà sede nella scenografica location del Castello di Grinzane, è realizzata in collaborazione con Christie's e in collegamento simultaneo con New York. Madrina di 'Barolo en primeur' sarà Evelina Christillin, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie