Vino vede il Lazio protagonista, Donne del Vino presentano propria carta

"Latium Wine Festival", su web 12 esperti svelano un fermento di idee

Redazione ANSA

 - ROMA - Una carta dei vini del Lazio per un abbinamento tutto al femminile: è quanto sarà proposto a Roma venerdì 20 novembre dalle Delegazione delle Donne del Vino del Lazio presso Le Serre by Vivi, Botanical Garden Restaurant, dalle 12:00 fino alle 18:00. La collezione di etichette si potrà degustare- spiega una nota- anche al calice in accompagnamento al menu lunch del bistrot da poco inaugurato nelle serre di un'antica dimora. Qui la cucina trae ispirazione dai profumi della campagna per esaltare la filosofia del biologico e dell'healthy food.

La "eno-collection" prevede una presentazione di bollicine, bianchi e rossi e offre la possibilità di un incontro vis à vis con le Donne del Vino del Lazio, con le loro storie e passione per un'economia resiliente, quasi eroica in tempi di emergenza sanitaria. 

Sempre nel Lazio, sabato 21 novembre è previsto un altro appuntamento a tema vino: un webinar proposto da "Latium Wine Festival". L'iniziativa, dedicata alla scoperta dei prodotti enologici del Lazio e realizzata su Zoom, nasce da un'idea di Gelasio Gaetani d'Aragona, Sabina Minutillo Turtur, esperta di comunicazione, e Vienna Eleuteri Held, studiosa della sostenibilità.

Una carrellata di interventi per svelare un fermento di iniziative che esplorano aspetti antropologici e storici insieme a percorsi della sostebibilità con presentazione di progetti pilota nell'ambito del protocollo Unesco "Man and the biosphere".  In questo contesto le aziende partecipanti sottoscriveranno un nuovo "Patto per la sostenibilità" per buone pratiche di attenzione alle risorse naturali e utilizzo di big data per alimentare i risultati del Patto stesso. 

Con l'evento, prende il via una piattaforma a cui ha contribuito un comitato scientifico composto da 12 personalità, tra questi Alessandro Scorsone, sommelier di Palazzo Chigi, Riccardo Velasco, Direttore del Crea Viticoltura ed Enologia, Attilio Scienza dell'Università di Milano, Daniela Scrobogna, della Fondazione Italia Sommelier (Fis).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie