Vino: Montespertoli si candiderà a Capitale italiana

Dare visibilità al territorio che è il più vitato della Toscana, il più grande produttore di Chianti Docg

Redazione ANSA MONTESPERTOLI (FIRENZE)

MONTESPERTOLI (FIRENZE) - Il Comune di Montespertoli (Firenze) si candiderà come Capitale italiana del vino a partire dal 2021. Lo annuncia l'Amministrazione comunale.

L'iniziativa, spiega una nota, è stata promossa lo scorso luglio dall'associazione delle Città del vino durante l'assemblea nazionale a Siena a cui hanno preso parte 157 comuni dei principali territori vinicoli italiani. La finalità della candidatura è quella di dare forte visibilità al territorio di Montespertoli che è il "più vitato della Toscana, il più grande produttore di Chianti Docg e ha all'interno del proprio territorio due sottozone quella Chianti Colli Fiorentini e quella Chianti Montespertoli. Il tessuto agricolo di Montespertoli vede la presenza della più grande Cantina Cooperativa della Toscana e la presenza sia di aziende giovani che stanno emergendo che di aziende storiche legate alle grandi famiglie del vino". Per il sindaco Alessio Mugnaini "questa candidatura per noi è una grande occasione per tornare a rimettere Montespertoli al centro dei progetti nazionali che riguardano la promozione vinicola e abbiamo le caratteristiche per proporre una candidatura seria e credibile". "Faremo questo percorso insieme alle nostre aziende agricole - conclude Mugnaini - non solo per raccontare il nostro vino e i nostri eventi ma per sfruttare questa occasione come momento di riflessione sul mondo del vino e sui problemi legati alla gestione del territorio, alla tutela della biodiversità e alla lotta contro l'invasione degli ungulati che rappresenta un grave danno per tutti gli agricoltori".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie